Sant'Eusebio: Il Martirio (dalla “Vita Antica”)

Eusebio, in sogno ebbe la previsione della sua morte; questa é il passaggio dal soffrimento alla pace, dalla lotta al riposo eterno.

Santo Eusebio riuní il clero del cenobio che viveva con lui e predisse tutto quello che gli sarebbe accaduto nei giorni seguenti. Narró il suo sogno e, con il viso sorridente, si mise a confortarli, perché, a esempio del Signore, egli morirebbe e avrebbe pregato per loro. Perció non dovevano temere niente: egli sarebbe morto e loro rimasti illesi.

Dopo vari giorni, un gruppo di ariani pieni di rabbia circondó la casa di Eusebio. Essi sapevano che egli era lí, entrarono e lo trascinarono fuori. Lo lapidarono a morte, spargendo il suo sangue e cervello  in terra. La sua santa anima, libera dal corpo, voló subito nella gloria che egli aveva previsto.

Cattedrale di Vercelli dedicata a Santo Eusebio

I discepoli raccolsero il suo corpo e lo seppellirono nella basilica che lo stesso santo uomo aveva edificato in onore di san Teonesto e cosí, i due corpi rimasero vicini.

Da allora il Signore realizzó var imiracoli presso la tomba di Santo Eusebio. Per bontá divina, sul suo tumulo si realizzano molte guarigioni: i ciechi vedono, i sordi odono, i muti parlano, gli storpi e paralitici camminano.
 Glorioso Santo Eusebio, intercedi per noi!

Leia também